+390471982560

Quando è utile l’osteopatia?

L’osteopatia è utile per:

Dolori lombari e cervicali, dolori articolari, osteoporosi, emicrania e vertigini, dolori muscolari e malposizionamenti articolari e pelviche

Problemi digestivi come reflusso, flatulenza e costipazione

Stanchezza ed esaurimento da stress fisici e psichici

Donne: durante la gravidanza, nel periodo prima del parto e postnatale e durante la menopausa

Neonati, bambini e adolescenti

Cambiamenti come menopausa, andropausa e burnout

L’osteopatia è un metodo olistico di diagnosi e di trattamento manuale che vede le strutture del corpo in relazione tra loro.

L’essere umano, la sua struttura (come ossa, nervi, organi, muscoli o fluidi corporei), la sua funzione (movimento, circolazione sanguigna, attività) e anche la sua psiche sono visti come un’unità in interazione che si influenzano a vicenda. Se l’essere umano è in armonia a livello meccanico, chimico ed emotivo, è in grado di guarire se stesso.

Forme di terapie

Osteopatia tradizionale

Lesioni o mobilità ridotta possono causare blocchi e quindi disturbi funzionali, che il corpo cerca di compensare da solo con controreazioni. Qui l’osteopata può intervenire per promuovere o facilitare il processo di guarigione naturale.

Indicazioni: Prevenzione delle deformità posturali, delle condizioni dolorose croniche e acute dell’apparato muscolo scheletrico, ad es. dolori lombari, mal di testa, dolori alla colonna vertebrale cervicale, dolori alle articolazioni dell’anca, del ginocchio, della spalla, del polso e della caviglia, disturbi dopo incidenti come fratture, strappi muscolari, lesioni ai legamenti, colpi di frusta, disturbi all’apparato digerente: ad es. gastrite, bruciore di stomaco, costipazione, mal di testa, emicrania, vertigini, ronzio alle orecchie, sinusite, infezioni dell’orecchio medio, disfunzioni dell’articolazione temporomandibolare, mancanza di concentrazione, iperattività, cistite, incontinenza, dopo interventi per accelerare il recupero.

Osteopatia craniosacrale

L’osteopatia cranio sacrale si basa sulla ricerca di William Garner Sutherland ed è un metodo di trattamento in cui si ripristina o si normalizza il ritmo del fluido cerebrospinale, le sequenze di movimento, le membrane tensive.

Incentiva i processi di autoguarigione. Le restrizioni funzionali strutturali e le restrizioni dovute a traumi psicologici possono essere risolte.

Indicazioni: stati di esaurimento, insonnia, irrequietezza, traumi mentali, shock, disturbi della concentrazione, stanchezza cronica, sterilità da stress, burnout, ipercinesia, esiti da trauma cranico e facciale.

Osteopatia viscerale

Ogni organo interno ha delle sospensioni e un proprio movimento. Una volta che questi sono disturbati, la sua funzione è compromessa. Nell’osteopatia viscerale, queste aree di attaccamento degli organi vengono esaminate e trattate con tecniche di mobilizzazione.

L’obiettivo è quello di ripristinare la libertà di movimento e la capacità di scorrimento dell’organo e delle sue sospensioni, in modo che la sua funzione possa migliorare o normalizzarsi.

Indicazioni: Problemi digestivi, reflusso, flatulenza, costipazione, postoperatoria (cicatrici), cistite cronica, problemi al fegato e alla bile, disturbi polmonari, problemi di congestione linfatica, problemi cronici alla schiena legati agli organi, abbassamento degli organi.

Osteopatia strutturale

L’osteopatia strutturale tratta il sistema muscolo scheletrico attivo e passivo del corpo umano. Si occupa principalmente della biomeccanica delle articolazioni, dei muscoli, dei legamenti, delle fasce, dei vasi sanguigni e del sistema linfatico.

Rilasciando i blocchi articolari nel corpo, si attiva il processo di autoguarigione trattando così la causa del dolore.

Spesso causa ed effetto sono molto distanti tra loro. Ad esempio, le vertigini possono essere l’effetto di una vertebra cervicale bloccata e la causa del dolore nella colonna lombare può essere dovuta a problemi digestivi.

Indicazioni: Blocchi, dolori articolari, instabilità, movimenti limitati, squilibrio muscolare, accorciamento o aderenza di muscoli e fasce, osteoporosi, disfunzioni dell’ articolazione temporomandibolare, malattie reumatiche.

Osteopatia pediatrica

L’osteopatia per neonati e bambini è un campo molto vasto di trattamento e di prevenzione. La tecnica di valutazione e di trattamento è molto dolce e molto efficace.

Un trattamento osteopatico è raccomandato in ogni neonato e prematuro. Il controllo si consiglia subito dopo la nascita per trattare e/o prevenire disguidi funzionali fin da piccoli. Altri controlli sono consigliati a cinque/sei mesi, a nove mesi e a dodici mesi, nonché controlli annuali durante la crescita e la pubertà.

Indicazioni: per parto traumatico, parto cesareo, parto con ventosa, parto prematuro, disturbi del sonno e della digestione, coliche, irrequietezza, pianto del neonato, disturbi della suzione e della deglutizione, torcicollo miogeno e displasia dell’anca, asimmetrie craniche e facciali, stitichezza e reflusso, infezioni dell’orecchio media ricorrente, tonsillite, sinusite, Scoliosi, ADHD, disturbi della concentrazione, in caso di disturbi dell’apprendimento cognitivo e motorio e dello sviluppo, difficoltà di lettura e ortografia e disfonie (disturbi della voce), disturbi o debolezze posturali, disfunzioni dell’articolazione temporomandibolare, mal occlusione dentale, come trattamento di accompagnamento per la regolazione dentale, strabismo, disturbi visivi, disturbi neurologici: Emiplegia (paralisi di un lato del corpo), paraplegia (paralisi delle gambe, ad es. spina bifida), epilessia e dolori alla schiena, alla testa o all’addome.

 

Osteopatia per le donne

Le donne di solito interpretano diversi ruoli (madre, figlia, professionista, partner), ma allo stesso tempo hanno bisogno di molta energia per le esigenze quotidiane della vita di ogni giorno. Questo spesso crea uno disequilibrio fisico.

Qui entra in gioco l’osteopatia con i suoi metodi di terapia dolce, che sostiene i meccanismi non solo di autoripresa e di autoguarigione, ma anche di prevenzione per disfunzioni future. 

Indicazioni: Problemi mestruali – dolori prima o durante le mestruazioni, fluttuazioni o assenza di mestruazioni (amenorrea), sbalzi d’umore. Infertilità – infertilità causata dallo stress e dalla struttura (bacino, colonna vertebrale, cranio). Gravidanza – equilibrio strutturale (ad es. diaframma) fatica, malessere, bruciore di stomaco, colonna vertebrale, equilibrio pelvico, sciatica, mal di schiena, preparazione al parto (ad es. posizione pelvica, pavimento pelvico, fianchi) post parto – bilanciamento pelvico, lesioni nella zona perineale, dolori legati alla postura (ad es. collo e nuca, dolore lombare durante l’allattamento, tendinite nella zona della mano) nonché trattamento delle cicatrici e decongestione/circolazione multipla. Inoltre: in caso di stanchezza cronica, fluttuazioni ormonali, durante la menopausa, incontinenza, emicrania, disturbi del seno femminile e disfunzioni del pavimento pelvico.

Cosa vi aspetta al primo appuntamento?

Al primo appuntamento in osteopatia diamo grande importanza alla vostra storia clinica e personale e prepariamo un’anamnesi dettagliata.

Per poter afferrare la tematica in modo olistico, effettuiamo vari test sugli organi, sul sistema locomotore e sul sistema cranio sacrale. Dopo aver elaborato i primi risultati, sarete informati in dettaglio. Spieghiamo tutte le interrelazioni e definiamo con voi gli obiettivi e le forme di terapia. A questo segue un trattamento iniziale.

Physiotherapie

A seconda della valutazione abbiamo la possibilità di coinvolgere altri professionisti del cam-team come fisioterapisti, personal trainer o dietologi.

Suggerimento: Per favore portate tutti i vostri referti per rendere più esaustiva la valutazione.

Call Now Button